Assicurazioni Cicli e Motocicli, Vacanze e viaggi

Andare in Moto in Due: Consigli per la Sicurezza

Andare in Moto con Passeggero: Consigli per la Sicurezza - Blog Assaperlo
Andare in Moto con Passeggero: Consigli per la Sicurezza - Blog Assaperlo

Per un centauro la moto è libertà, avventura, adrenalina.

Viaggiare sulle due ruote da soli è divertente, ma farlo in compagnia lo è ancora di più per condividere al meglio le emozioni che solo questo mezzo sa regalare.

Chi decide di trasportare un passeggero sulla propria moto deve tuttavia avere degli accorgimenti ulteriori, per garantire una maggiore sicurezza non solo a sé stesso ma anche a chi sta al suo fianco.

La presenza di una seconda persona impatta notevolmente sul comportamento delle due ruote, soprattutto a velocità ridotta, e la sua presenza richiede uno sforzo di maggiore concentrazione al centauro.

Il passeggero altera con il suo peso l’equilibrio della moto, favorendo un aumento dello spazio di frenata necessario in caso di sopraggiunto pericolo.

L’esperto centauro deve anche considerare di anticipare per tempo i sorpassi in quanto con il passeggero a bordo si diminuisce la capacità di accelerazione, occorre inoltre prestare molta cautela in curva, in quanto aumenta la forza centrifuga che si applica nei tornanti.

Il bravo motociclista non si deve però preoccupare solo delle proprie tecniche di guida, ma deve essere anche un accorto psicologo quando trasporta qualcuno.

Molte persone che decidono di provare l’ebbrezza delle due ruote in compagnia di qualcuno che guida, spesso non hanno mai provato questa avventura e si possono trovare impacciate e timorose.

È molto importante quando si hanno passeggeri di questo tipo incoraggiarli a fidarsi delle due ruote mantenendo durante il viaggio un atteggiamento il più rilassato possibile e invitandoli ad ancorarsi alla moto con almeno una mano, senza mai avvinghiarsi alle braccia del pilota.

Occorre spiegargli che improvvisi e bruschi cambi di posizione mentre la moto corre, possono generare una caduta per entrambi.

Se il guidatore e il passeggero non hanno interfono e quindi non possono comunicare verbalmente, meglio accordarsi prima su quali accorgimenti adottare: un colpo sulla spalla o sulla coscia del conducente possono essere semplici gesti per far capire a chi guida che si necessita di qualcosa e che quindi è necessario fermarsi un attimo.

Non da ultimo l’esperto conducente deve aiutare a salire nel modo corretto sulla moto, tenendola in equilibrio mentre invita il passeggero a salire dal lato sinistro con il piede sinistro sul poggiapiedi sinistro previsto per chi deve essere trasportato.

Invitiamo anche i centauri esperti a seguire questi semplici consigli: spesso l’ardore e l’adrenalina abbinate alla fretta di inforcare le due ruote per iniziare la nuova avventura, possono portare anche i piloti più esperti a trascurarli.

Pronti quindi per partire, non dimenticando di essersi prima protetti con un’opportuna polizza moto, obbligatoria per legge, che nella formula base prevede la tutela per la responsabilità civile per i danni involontariamente causati a terzi dalla circolazione del veicolo.
Su assaperlo.com, il primo digital network di assicurazioni e servizi per il professionista e il privato, Allianz Direct, leader nel settore delle polizze auto e moto, ogni mese propone delle interessanti offerte ai centauri grazie alla convenzione con Assaperlo.

You Might Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *