AssicurazioniAssicurazioni Animali

Come Preparare il Tuo Cane o Gatto al Pet Sitter

Preparare il Proprio Animale Domestico al Pet Sitter
Preparare il Proprio Animale Domestico al Pet Sitter

Più del 44% degli italiani che possiedono un cane o un gatto, ha dovuto ricorrere almeno una volta all’uso di un pet sitter, nuova figura professionale dedicata alla cura degli animali domestici quando il proprietario per svariati motivi, è impossibilitato a farlo direttamente.

Una volta scelto il pet sitter più adeguato è bene tuttavia, come si è soliti fare anche con i bambini piccoli, abituare prima l’animale domestico al nuovo incontro di una persona non conosciuta.

Diamo qui pertanto alcuni utili consigli al proprietario al fine di facilitare l’accudimento del pet sitter con il pelosone di casa.

  1. Condividere con il pet sitter tutte le informazioni utili sul tuo animale

È molto importante non solo dare tutte le istruzioni sugli orari dei cibi e sulle preferenze alimentari, ma anche tutte le indicazioni in merito alle abitudini del proprio peloso e al suo carattere.
Si sa che gli animali sono come gli uomini: se lasciati soli o magari portati a casa del pet sitter durante l’assenza del proprietario a cui sono abituati, possono soffrire di solitudine e depressione.
Per cercare di superare queste pericolose sensazioni, il pet sitter deve essere accorto sul loro stato d’animo e magari provvedere ad attenzioni particolari come carezze o giochi con la palla per renderli lieti.

  • Preparare una borsa con gli oggetti di gioco preferiti e i farmaci assunti

Sia che il pelosone traslochi dal pet sitter o che sia gestito nella propria casa, è bene dare al nuovo gestore tutti i riferimenti sia dei giocattoli con cui il pet si diverte di più che tutti gli eventuali farmaci che occorre dargli. In questo caso è vivamente raccomandato scrivere in un foglio le dosi e la periodicità della somministrazione.

  • Verificare le informazioni sulla medaglietta e sul microchip

Se il cane o gatto hanno la medaglietta, è bene verificare che tutte le informazioni siano corrette: nome e numero di telefono.

I cani devono avere obbligatoriamente il microchip: anche in questo caso è importante verificare che le informazioni siano corrette e aggiornate.

  • Dare il numero per emergenze e riferimenti del veterinario

È importante lasciare al pet sitter sia un proprio numero di emergenza che i riferimenti e il telefono del veterinario di fiducia.

Qualora il proprietario non potesse durante la sua assenza essere reperibile, è consigliato comunque dare un numero telefonico di riferimento di amici o famigliari che possono interfacciarsi per un’emergenza.

  • Lasciare cibi e oggetti in luoghi facilmente accessibili

Se il pelosone di casa viene accudito dal pet sitter restando nella propria abitazione, è bene mettere a vista tutto ciò che è necessario per accudirlo, di modo che sia facilmente reperibile: cibi, guinzaglio, medicinali, kit pronto soccorso, asciugami per zampe, eventuale impermeabile, prodotti per la sua igiene.

  • Tutelati con un’assicurazione per i danni che il tuo pet può provocare ad altri

Chi possiede un cane o un gatto domestico dovrebbe sempre essere dotato di un’assicurazione per la responsabilità civile dai danni che il pelosone può arrecare a terzi inavvertitamente.

Questa tutela è importantissima ogni giorno e anche quando si affida il proprio animale domestico ad altri, in quanto se il pelosone combina guai quando è con il pet sitter, sarà sempre il proprietario a doverne rispondere civilmente.
I nostri amici a 4 zampe possono infatti loro malgrado provocare danni ad altri: ad esempio possono mordere qualcuno, far cadere un passante in bicicletta, rompere oggetti di altri… e in tutti questi casi il proprietario viene chiamato a rispondere per rifondere i danni che possono essere anche molto onerosi.

Consigliamo a tale proposito la copertura per la responsabilità civile del proprietario dai danni del proprio pet ad altri di “Io con te”, la formula più completa e conveniente del web su assaperlo.com

In alternativa, se si desidera abbinare alla responsabilità civile anche l’indennizzo per le spese veterinarie, in Italia è vivamente raccomandata l’adesione all’esclusiva mutua di assistenza veterinaria di Dottor Bau e Miao che protegge sia i proprietari che cani, gatti e coniglietti domestici anche anziani per tutta la loro vita

Related posts
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Data Breach: Cos’è, Sanzioni e Come Tutelarsi

Tra le conseguenze più temute di un attacco di pirateria informatica digitale, che oggi rappresenta…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Cyber Attacchi: Cosa Sono e Ripercussioni

Con l’uso sempre più intenso di internet ormai prepotentemente presente praticamente in tutti gli…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni Vita

Cosa è una Polizza TCM, l’Assicurazione Temporanea Caso Morte

In gergo assicurativo un’assicurazione “TCM” è un acronimo che indica un particolare tipo di…
Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux