AssicurazioniAssicurazioni Animali

Come Scegliere un Pet Sitter per i Propri Animali

Scegliere il Pet Sitter per il Proprio Cane o Gatto
Scegliere il Pet Sitter per il Proprio Cane o Gatto

La compagnia domestica di cani e gatti in Italia è in forte crescita: è sempre più diffusa infatti la consapevolezza che avere con sé un pelosone in casa contribuisce non poco al proprio benessere ed equilibrio di vita.

Ma decidere di accogliere un amico a 4 zampe comporta la necessità di un’attenta e continua gestione, anche quando il proprietario è impossibilitato a prendersi cura di lui.

Con il crescere della domanda di cani e gatti da compagnia, si sta notevolmente diffondendo una nuova professione: quella del pet sitter.

Secondo alcune ricerche di mercato commissionate da portali specializzati nel reperimento di questa particolare figura, oltre il 44% degli italiani che possiedono un cane o un gatto ha utilizzato 1 volta se non 2 un pet sitter.

Il 52% delle persone ricorre all’uso di questa figura soprattutto in occasione di vacanze o di assenze prolungate da casa, anche se il 16% ne fa uso anche durante la settimana, quando gli impegni di lavoro non permettono di accudire il proprio pelosone.

Ma come scegliere il pet sitter più adatto alle proprie esigenze?
Un pet sitter è per un cane o un gatto un po’ come la baby sitter per un bambino piccolo.
Le doti che vengono maggiormente ricercate sono: esperienza pregressa nella cura di animali domestici, un titolo di studio o per lo meno un attestato che ne certifichi le competenze, capacità di entrare in sintonia con il pelosone sviluppando un immediato feeling e una buona sensibilità ambientale.
Individuata la persona giusta per il proprio pet, l’ultima considerazione che viene fatta da ogni proprietario è relativa al costo della prestazione che il pet sitter richiede.

I proprietari di animali domestici quando ricorrono all’uso di questi “baby sitter” per i loro animali, oltre agli aspetti sopra indicati per la scelta, devono però ricordare un altro elemento molto importante: la responsabilità della gestione dell’animale domestico.

Qualora infatti il proprio cane o gatto dovesse arrecare danni a terzi quando si trova in compagnia del pet sitter, sarà sempre il proprietario a doverne rispondere, anche se ha affidato il pet ad altri.

Consigliamo pertanto a ogni proprietario di animali di non sottovalutare mai questo importante aspetto e di provvedere nel momento stesso in cui si decide di accogliere un cane o un gatto in casa, a dotarsi di un’apposita copertura contro il rischio di danni che l’amico a 4 zampe può provocare a terzi.

Sul mercato la copertura per la responsabilità civile del proprietario di animali domestici (e che tutela anche il pet sitter di conseguenza) più completa e conveniente in assoluto è la formula Io con Te, di Dottor Bau & Miao, distribuita da assaperlo.com

Qualora oltre alla tutela per la responsabilità civile dai danni a terzi del proprio pet si voglia aggiungere anche il rimborso delle spese veterinarie e altri utilissimi servizi, consigliata è invece la soluzione Proteggimi per sempre, l’esclusiva mutua di assistenza veterinaria per cani, gatti e conigli domestici anche anziani, distribuita sempre dal portale assaperlo.com

Related posts
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Data Breach: Cos’è, Sanzioni e Come Tutelarsi

Tra le conseguenze più temute di un attacco di pirateria informatica digitale, che oggi rappresenta…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Cyber Attacchi: Cosa Sono e Ripercussioni

Con l’uso sempre più intenso di internet ormai prepotentemente presente praticamente in tutti gli…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni Vita

Cosa è una Polizza TCM, l’Assicurazione Temporanea Caso Morte

In gergo assicurativo un’assicurazione “TCM” è un acronimo che indica un particolare tipo di…
Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux