AssicurazioniAssicurazioni Animali

Le Malattie del Cane Anziano

Le Malattie Più Frequenti del Cane Anziano - Blog Assaperlo
Le Malattie Più Frequenti del Cane Anziano - Blog Assaperlo

Il cane Bobi, un esemplare di una razza portoghese, è il cane più vecchio del mondo: ha ben 30  anni e vive  in Portogallo con i suoi padroni

Secondo il “Guinness World Records” questo esemplare ha soffiato la corona a Bluey, “cucciolo” australiano vissuto fino a 29 anni e 5 mesi.

Poter invecchiare tenendo al proprio fianco cani così anziani non è però una fortuna di tutti quelli che amano i pelosoni a 4 zampe.

I cani, come tutti gli animali domestici, man mano che diventano anziani vanno purtroppo incontro a malattie sempre più frequenti, come le persone.

Possono infatti sviluppare malattie renali e dell’apparato urinario, o del cuore.

Diventando anziano il nostro Fido ha anche una tendenza a una minore mobilità e quindi ad un maggiore ingrassamento che può arrecare disturbi articolari non indifferenti.

Anche cani meno paffuti ma comunque anziani, possono soffrire di seri problemi dovuti all’artrite.

I cani invecchiando possono anche perdere la vista, soffrire di cataratte, essere purtroppo più esposti allo sviluppo di tumori.

Al di là di problemi fisici, i nostri amici pelosi anziani possono anche avere disfunzioni cognitive e diventare più irascibili.
Anche loro come noi umani possono andare incontro alla “demenza” e avere difficoltà a ricordare o compiere azioni normali come non riuscire a ritrovare la la cuccia o la ciotola dei cibo, girovagare per la strada senza imboccare la via del ritorno etc.

Cosa possono fare per loro i proprietari?

Posto che comunque il legame che si crea con il proprio pelosone di casa è un’affettività fortissima, paragonabile per molte persone al legame che si instaura tra genitori e figli, nessuno vorrebbe vedere il proprio fido invecchiare in mezzo alle sofferenze.

Come comportarsi in questi casi?

  • Cercare di mantenere un’alimentazione equilibrata unita a un sano esercizio fisico adatto alla condizione del proprio peloso, scegliendo per lui solo alimenti migliori
  • Somministrare eventuali farmaci e integratori solo se prescritti dai veterinari: va ricordato che utilizzare farmaci ad uso umano per i cani può essere per loro letale
  • Cercare di organizzare gli spazi di casa nel modo più adatto alle nuove esigenze del proprio fido: ad esempio se non riesce più a saltare sul divano, predisporgli una poltroncina comoda su cui possa salire agevolmente e senza sforzo, liberare il pavimento da ostacoli che potrebbero ferirlo etc.
  • Trascorrere con qualità il tempo necessario con lui: la vicinanza umana e l’amore incondizionato del proprietario sono altresì un ulteriore e valido supporto per cercare di alleviare i problemi della vecchiaia al proprio fido.
    I suoi occhi stanchi, il suo pelo grigio, il fatto che sia brontolone non devono scoraggiare ma invitare il proprietario a dare a lui ancora di più l’affetto.
  • Ricorrere alle visite veterinarie appena si avvertono segnali di una possibile malattia.

Le cure e quindi le spese veterinarie sono il costo più impegnativo che oggi un appassionato di animali domestici deve affrontare, costo che aumenta notevolmente appunto man mano che il cane invecchia.

Sul mercato le tradizionali assicurazioni per animali domestici non offrono alcun aiuto a questo problema: tutte le assicurazioni si rifiutano di proteggere un pelosone dopo il 10 anni di età e quelle pochissime che dichiarano di farlo, in realtà o aumentano considerevolmente il loro costo o riducono drasticamente i servizi di protezione erogati.

In Italia, l’unica soluzione che permette di proteggere cani, gatti e conigli domestici di qualsiasi razza ed età è l’esclusiva mutua veterinaria “Proteggimi per sempre” di Dottor bau e Miao su assaperlo.com: possono aderire come prima iscrizione cani e gatti fino ai 12 anni di età e conigli fino a 9 anni, ma dopo la prima adesione entro questi limiti, rinnovando ogni anno la copertura, il pelosone domestico è protetto e rimborsato per le cure veterinarie per infortunio o malattia per tutta la durata della sua vita.

In questo articolo abbiamo parlato anche di demenza del cane, di una sua maggiore irascibilità in età avanzata, di difficoltà cognitive: questi sono problemi ai quali ogni proprietario deve porre grande attenzione.
Ricordiamo infatti che se il proprio peloso, giovane o vecchio che sia, arreca involontariamente un danno ad altri, il proprietario è tenuto a risarcire di propria tasca .

La mutua di assistenza veterinaria Proteggimi per sempre su assaperlo.com contempla, oltre ad altri interessanti servizi, anche la tutela del proprietario dai danni che il proprio pet può arrecare.

Sempre su assaperlo.com è disponibile anche la “ formula light” per la responsabilità civile dei possessori di animali domestici dai danni che questi possono combinare: “Io con te” è la soluzione più completa e vantaggiosa del web alla quale possono aderire cani, gatti e conigli domestici a partire dai 3 mesi di età senza alcun limite anagrafico di vecchiaia.

Scopri assaperlo.com

Related posts
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Data Breach: Cos’è, Sanzioni e Come Tutelarsi

Tra le conseguenze più temute di un attacco di pirateria informatica digitale, che oggi rappresenta…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni professionali

Cyber Attacchi: Cosa Sono e Ripercussioni

Con l’uso sempre più intenso di internet ormai prepotentemente presente praticamente in tutti gli…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni Vita

Cosa è una Polizza TCM, l’Assicurazione Temporanea Caso Morte

In gergo assicurativo un’assicurazione “TCM” è un acronimo che indica un particolare tipo di…
Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux