CybersecurityServizi

Le truffe online più diffuse: 3 casi reali

Le Truffe Online Più Diffuse: 3 Casi Realmente Accaduti - Blog Assaperlo

Le truffe e le frodi dal web sono sempre più frequenti e possono accadere a tutti indistintamente: personaggi famosi e non.
Riuscire ad evitarle è molto difficile, in quanto i ladri informatici riescono a far leva sugli aspetti più intimi della nostra psicologia, senza che ne accorgiamo.
Impiegate qualche minuto per leggere questi casi reali: vi accorgerete di quanto sia pericoloso il furto di identità e quanto dannose possano essere le frodi dei ladri informatici a nostro discapito, sempre più diffuse.

LINUS, TRUFFATO MENTRE E’ AL LAVORO
Questa vicenda è accaduta in tempi molto recenti: porta la data del 5 novembre 2020.
A raccontarla è la stessa vittima, niente di meno che LINUS, il noto conduttore radiofonico, direttore artistico di Radio Deejay dal 1996.
Il 5 novembre il noto autore radiofonico riceve dalla sua banca un SMS che gli segnala che ci sono stati movimenti bancari anomali.
Successivamente viene chiamato dal numero verde della sua banca, un funzionario gli dice che sono stati fatti dei bonifici che bisogna assolutamente bloccare.
Gli arriva una serie successiva di sms dove inserire dei codici comunicati dalla sua banca per bloccare l’operazione: Linus inserisce i codici.
Al termine di questo giro di comunicazioni, Linus apre il suo home banking dove si accorge che, con questo giochetto ben architettato, gli hanno rubato ben 2.500 euro dal conto corrente.
E non pensate che Linus sia stato uno sprovveduto, in quanto è stato raggirato ad arte tramite la tecnica dello spoofing in prima battuta: ossia i ladri informatici sono in grado di simulare telefonate esattamente dallo stesso numero conosciuto dal ricevente che lo vede apparire sul proprio display.
In seconda battuta la truffa ai suoi danni si è completata con la tecnica dello smishing: l’invio tramite sms di una serie di link esattamente uguali agli accessi del proprio conto bancario, utili per potersi impossessare delle sue credenziali personali.

NON GLI ATTIVANO UN MUTUO E NON CAPISCE IL PERCHE’…
Questa storia che vi raccontiamo è realmente successa a un privato.
Giorgio abita a Bari e con la moglie ha finalmente trovato la sua casa da acquistare per ospitare il primo figlio in arrivo.
Contrattati i termini di acquisto con l’agenzia immobiliare, Giorgio si rivolge a una finanziaria per la richiesta di mutuo che gli viene inspiegabilmente non concessa.
Chiedendo spiegazioni gli viene detto che da alcuni controlli risulta inserito nel registro dei cattivi pagatori per avere 5 rate sospese di un pregresso finanziamento che non ha mai acceso, anche se i documenti allegati riportavano i suoi dati.
Un ladro informatico aveva provveduto a rubargli i dati anagrafici, via internet, e a creare dei documenti falsi (compresa la busta paga) per poter ottenere il finanziamento e danneggiarlo a sua completa insaputa. Per risolvere la questione Giorgio ha dovuto rivolgersi a un avvocato e sperperare parte della sua fortuna per uscire da questa situazione ingrata.

TRUFFA PER OLTRE 200.000 EURO CONTRO IGNARI CITTADINI
Ad ottobre 2019, la Polizia Postale riesce, solo dopo numerose indagini, ad arrestare un pericoloso ladro digitale che ha sottratto alle proprie vittime ignare ben 200.000 euro.
Il truffatore di 66 anni era riuscito con diverse tecniche, ad impossessarsi via via degli accessi alle carte di credito e dei conti bancari di diversi cittadini.
Acquisito il prezioso patrimonio di credenziali di accesso e dati bancari, il pericoloso frodatore accedeva abusivamente all’interno dei sistemi di pagamento online delle vittime, facendo partire dai loro conti diversi ordini di pagamento, attraverso bollettini postali online. Gli ordini di pagamento, in particolare, originavano da account che il frodatore aveva aperto a nome di ulteriori ignari cittadini, vittime di furto di identità digitale.
Per ostacolare ulteriormente la ricostruzione delle tracce, i pagamenti apparivano formalmente intestati ad ulteriori cittadini, anch’essi del tutto estranei alla truffa.
Facendo partire diversi piccoli pagamenti da più conti, per evitare che i derubati se ne accorgessero prontamente, in pochi mesi il truffatore aveva emesso 35 pagamenti riuscendo a sottrarre una cifra considerevole.
La Polizia Postale è riuscita a individuare il ladro, ma per il momento i soldi sottratti non è stato possibile recuperarli.

Una delle principali problematiche collegate a queste truffe consiste anche nel fatto che, prima di accorgersene, la vittima ignara può impiegare diversi mesi, se non anni, e nel frattempo il danno causato diventa sempre più grande.

Queste sono solo alcune storie reali di danni considerevoli causati da truffe informatiche di ladri molto esperti e che sono sempre di più in aumento: solo nei primi 10 mesi del 2020, sono stati registrate oltre 270 truffe online al giorno.

Significativi anche alcuni dati del Ministero dell’Interno, che mettono a confronto i furti fatti di persona, che dai 134.535 del 2019 sono passati a poco meno di 119.355 nei primi dieci mesi del 2020, con i furti avvenuti tramite canali digitali saliti dai 73.942 nel 2019 ai 82.842 nei primi 10 mesi del 2020.

Difendersi non è semplice e anche se si cerca di essere il più possibile accorti si viene comunque frodati.
Gli innovativi servizi di ID DEFEND, rivoluzionaria aziendale digitale italiana attiva nella protezione informatica della persona e della famiglia, sono la sola risposta adeguata per vivere sereni e protetti da questo tipo di danni.
I prodotti di ID Defend infatti monitorano costantemente i nostri dati personali, avvisano in tempo reale in caso di frodi coloro che diventano vittime ignare e, nel contempo, offrono un servizio di assistenza per riuscire a risolvere il danno creato prima che sia troppo tardi.

Scoprili con la convenzione Assaperlo!-ID Defend: con pochi euro al mese puoi vivere serenamente, protetto da queste frodi.

Related posts
ServiziViaggi

Viaggiare fa bene alla salute: la scienza lo conferma

Recenti studi di psicologia e scienze hanno confermato che viaggiare fa decisamente bene alla salute…
Read more
ServiziViaggi

Mai Più Ansia Da Parcheggio con MyParking!

Secondo l’Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile AIRP (Associazione Italiana Ricostruttori…
Read more
ServiziViaggi

Covid e Viaggi: Orientarsi tra Norme e Restrizioni

Zone bianche, poi ancora gialle, arancioni e si spera non di nuovo rosse: chi avrebbe mai immaginato…
Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux