AssicurazioniAssicurazioni auto

L’Auto Non Sempre è il Mezzo più Veloce per Spostarsi

Spostamenti in Auto e Infortuni - Blog Assaperlo
Spostamenti in Auto e Infortuni - Blog Assaperlo

La maggior parte di noi è convinta che il mezzo più veloce per spostarsi anche nelle città sia sempre e solo l’auto.

Questa convinzione nasce dal fatto che i mezzi pubblici, tranne qualche rara eccezione come a New York o a Londra, dove una fitta ed efficiente rete metropolitana permette di percorrere tutta la città in pochissimo tempo, non sono sufficienti a raccogliere tutta la domanda di frequenti spostamenti che ogni giorno si viene a creare.

Per scardinare questa convinzione è arrivato uno studio pubblicato su Royal Society Open Science in cui in sostanza si dice che, se in una città tutti utilizzassimo l’auto per spostarci, il traffico diventerebbe talmente rallentato da rendere necessario molto tempo per giungere a destinazione.

Perché si genererebbe questo rallentamento anche per le auto?
Con un’eccessiva congestione stradale dei veicoli a 4 ruote, anche bici, bus e pedoni ne risentirebbero, in quanto nella maggior parte delle città anche italiane, i loro percorsi sono comunque interconnessi con le strade di viabilità delle auto e non sono separati.
Si pensi solo ai bus per esempio: a parte pochi tratti dove possono godere di percorsi dedicati, per il resto del loro tragitto percorrono strade occupate costantemente anche dalle auto, finendo per restare imbottigliati.
Se anche il pendolare si rende conto che l’uso dell’auto non è il mezzo in assoluto più veloce per muoversi, è anche pur vero che fatica a cambiare abitudini.

Non va poi dimenticato che tutte le volte che si ha la necessità di spostarsi, si può anche andare incontro a degli infortuni: si può cadere dalla bici, dal monopattino, o ancora più frequentemente si possono avere incidentia nche mentre si è trasportati , o si possono provocare incidenti mentre si guida un auto o un altro mezzo.
Se il modo per risolvere la congestione del traffico urbano ancora non c’è, esiste invece un modo semplice ed economico per potersi tutelare da eventuali infortuni che possono accadere mentre si è in mobilità.

Su assaperlo.com è disponibile, in esclusiva e in modalità digitale, la rivoluzionaria polizza a consumo contro gli infortuni per la circolazione.

Si tratta di un unicum nel panorama assicurativo, che porta la firma di Datafolio e di uno dei più grandi assicuratori mondiali: Chubb.
Disponibile per auto (anche non di proprietà), moto, bici, monopattino, segway, questa assicurazione tutela dai danni e dagli infortuni che possono subire sia il conducente che il passeggero.
È una formula a consumo: ossia si paga il costo dell’assicurazione, che è solo di qualche cent al chilometro, solo ed esclusivamente quando ci si sposta.
Se si resta fermi e non ci si mette in mobilità non si paga nulla:
L’assicurazione è sottoscrivibile solo con un semplice clic, dopo aver installato l’apposita App di Datafolio sul proprio smartphone, una volta che è stata scaricata da assaperlo.com.


Related posts
AssicurazioniAssicurazioni casa

Cosa Bisogna Sapere Prima di Acquistare una Casa

La casa è il sogno di ogni italiano, ma arrivare a comprarla non è mai un passo né semplice né…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni auto

Esenzione Bollo Auto: A Chi Spetta?

Sono momenti di difficoltà questi per le famiglie italiane. Non solo per l’emergenza sanitaria…
Read more
AssicurazioniAssicurazioni auto

Incidente con Auto non Assicurata: Spetta il Risarcimento?

Chi circola con un’auto non assicurata, se provoca un incidente non ha diritto ad alcun…
Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux